Loading...

Psicoterapia

Accettarsi, imparare ad affrontare i problemi, definire gli obiettivi, migliorare le proprie abilità sociali ed educative: sono questi alcuni degli obiettivi per promuovere il benessere psicologico, quello stato che ci permette di sfruttare le proprie capacità cognitive ed emotive per rispondere alle esigenze quotidiane della vita.

Le aree di intervento riguardano

Difficoltà e disturbi dell’età adulta:
• Psicoterapia individuale
La psicoterapia individuale si rivolge a coloro che vivono situazioni di disagio (ansia, depressione, stress, attacchi di panico, lutti, separazioni, difficoltà relazionali) che incidono, più o meno gravemente, sul benessere fisico e psicologico.

Problematiche famigliari e di coppia:
• Psicoterapia familiare e di coppia
La psicoterapia familiare e di coppia rappresenta uno strumento di intervento efficace quando ci si trova di fronte a una fase critica di sviluppo e il “blocco” evolutivo sembra coinvolgere tutti i membri del sistema familiare. Uno o più persone del nucleo familiare esprimono, attraverso il proprio malessere, la sofferenza dell’intero sistema; quello che viene segnalato è che qualcosa non funziona più ed ha bisogno di un cambiamento, di riattivare risorse e sviluppare nuove modalità più funzionali di comunicazione e di relazione.

Disagio in età evolutiva
• Psicoterapia individuale per minori
E’ uno spazio di espressione ed elaborazione per bambini e/o ragazzi (0-18 anni) che presentano disagi emotivi e/o relazionali, che il bambino/adolescente esprimono attraverso vari sintomi indicativi di malessere. Accanto al percorso per il bambino/ragazzo si chiede il coinvolgimento dei genitori in un percorso che comprende sia indicazioni relative al figlio sia alla collaborazione.

Difficoltà genitoriali:
• Sostegno alla genitorialità
I percorsi psicologici di sostegno alla genitorialità si prefiggono di supportare i genitori nel loro ruolo, di promuovere la consapevolezza dell’importanza di tale compito e di accrescere e rafforzare le competenze educative dei genitori stessi. Tutto ciò passa attraverso una maggiore comprensione del figlio (i suoi bisogni, le sue paure, il suo modo di comunicare, ecc…), di se stessi e della relazione con lui e una riflessione sugli atteggiamenti educativi e comunicativi messi in gioco nel rapporto.
• Parent training
E’ un percorso di orientamento rivolto alle figure genitoriali, che ha lo scopo di fornire strumenti utili per lo sviluppo di tecniche adatte per la gestione dei figli che presentano difficoltà quali:
o ADHD (disturbo da deficit dell'attenzione e iperattività);
o Disturbi della condotta (problemi di comportamento);
o Disturbi dello Spettro Autistico;

Trattamento cognitivo
• Il trattamento cognitivo si occupa del potenziamento di abilità emergenti e del trattamento delle abilità carenti. Il trattamento ha l’obiettivo di ridurre il deficit e di reperire formule facilitanti e/o alternative che permettano di compensarlo;
Nello specifico, vengono trattati:
o Disturbo Specifico dell’Apprendimento;
o Disturbo da Deficit di Attenzione /Iperattività (ADHD);
o Disabilità Intellettiva;
o Disturbi dello Spettro Autistico;